fbpx

Colonnine di ricarica: la classifica mondiale

colonnine di ricarica

Colonnine di ricarica: un aumento sempre più evidente

Una delle critiche che, fin troppo spesso, si sente a proposito del mercato delle vetture elettriche è “è una tecnologia nuova e non ancora diffusa, non ci sono abbastanza colonnine di ricarica”.Chi di voi è già possessore di un auto elettriche sa, tuttavia, che questa affermazione è vera solo in parte.
Se da una parte è sicuramente assodato che le auto elettriche sono una tecnologia nuova, dall’altra si sta diffondendo molto rapidamente. Questo, purtroppo, accade anche a causa dei problemi di inquinamento e al fatto che stanno diventando sempre più evidenti a tutti.
Parallelamente alle auto elettriche, anche le colonnine di ricarica si stanno espandendo a macchia d’olio su tutto il territorio nazionale.
Complice di questa graduale trasformazione è sicuramente Ressolar, ma non solo, sono moltissime le aziende in tutta Italia che si stanno lentamente adoperando per regalare un futuro migliore e pulito ai nostri figli.

Colonnine di ricarica: la classifica mondiale

A testimonianza di questo cambiamento c’è lo studio condotto dal sito inglese comparethemarket.com che ha stilato una classifica dei paesi più attrezzati alla ricarica di veicoli elettrici.
A guidare la classifica, neanche a dirlo, gli Stati Uniti d’America che contano ben 29.252 colonnine al momento dello studio circa un mese fa.
Subito dietro la Germania, con 28.967, e il Regno Unito, terzo con 17.616.
Fuori dal podio troviamo i paesi del Nord Europa, i Paesi Bassi, 10.553, e la Norvegia che conta 8.965 colonnine. La Norvegia resta un caso peculiare, perché conta la maggior densità di auto elettriche al mondo.
E l’Italia? Un ottimo risultato per il Bel Paese! Ci siamo, infatti, classificati sesti con 7.037 colonnine, 1.600 delle quali accessibili con l’app di Wroom, ed in rapidissimo aumento.
L’Italia si classifica sopra paesi ben più attrezzati e ricchi di auto elettriche, come la Svezia o il Canada, ma anche sopra i cucinasti di Francia e Spagna.

Sempre secondo il sito, specializzato in polizze assicurative, l’itinerario italiano più adatto e spettacolare è quello della Roma – Salerno. 270km in una delle zone più belle d’Italia, tra Capua e Caserta, e ricco di ben 59 colonnine. Un numero davvero impressionante, considerando che per una tratta così breve non sarebbe necessaria più di una ricarica.
Anche se la salute del nostro pianeta non è una gara tra nazioni, è sempre più chiaro come il futuro dell’automotive passi dalle colonnine di ricarica e dalle vetture elettriche.

About Author

Related posts